UTILITA'

ALBO Pubblicità legale...

  AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE

  ACCESSO REGISTRO Genitori

  ACCESSO REGISTRO Docenti

  REGOLAMENTO EUROPEO SULLA PRIVACY


 GMAIL   YOUTUBE   FACEBOOK   WHATTSAPP   TWITTER

dividi

Il Laboratorio di Fotografia del Michelangiolo, coordinato dal prof. Nicola Michelassi, si propone di far conoscere la funzione storica, culturale, artistica e tecnica della fotografia del passato e del presente; di far praticare i fondamenti della stampa fotografica attraverso l'esperienza della camera oscura e con la collaborazione del Laboratorio professionale Fotomorgana (con cui è in atto una convenzione); di far intraprendere ai partecipanti progetti artistici o di reportage, individuali o di gruppo, finalizzati all'allestimento di una mostra collettiva da esporre a fine anno scolastico; di far conoscere i fondamenti della narrazione per immagini e degli aspetti fotografici del cinema, con la frequentazione del cineforum della scuola. Per gli allievi di terza e di quarta, la frequentazione del laboratorio è valido anche come percorso di alternanza scuola-lavoro.

PROGRAMMA DEL PRIMO ANNO

- Introduzione alla fotografia. I grandi autori: i reportage di guerra del Novecento (Capa etc.), la fotografia umanistica francese (Cartier-Bresson etc.), i grandi paesaggisti (Adams etc.).

- Storia tecnica della fotografia. Creazione in laboratorio di una camera stenopeica.

- Manipolazione di materiale fotografico: macchine fotografiche antiche e moderne, pellicole, carta da stampa, esposimetri, ingranditori. Fotografia analogica e digitale.

- Esercitazioni pratiche di esposizione in ripresa: uscite fotografiche.

- Lo scatto: esposizione in fase di ripresa (sensibilità ISO, tempi, diaframmi, concetto di “stop”), profondità di campo, messa a fuoco.

- Lo sviluppo. Relazione fra esposizione (le ombre) e sviluppo (le luci). Sviluppare le pellicole.

- La stampa. Organizzare una camera oscura. Funzionamento di un ingranditore. Giocare con la luce: i rayogrammi. I provini a contatto, ovvero: selezionare le nostre fotografie per la stampa. I provini scalari; la scelta dell'esposizione e del contrasto. Mascherature e bruciature locali. Le diverse carte da stampa; la carta multigrade; la carta politenata; la carta baritata; le diverse finiture (lucida, satinata, perla etc.).

- Come funziona un laboratorio fotografico professionale.

- Definizione dei progetti individuali dei partecipanti, artistici o di reportage, da portare avanti con l'obiettivo di realizzare mostre collettive a fine anno scolastico con una selezione del lavoro svolto.

PROGRAMMA DEL SECONDO ANNO

-Uso degli esposimetri esterni. L’esposizione spot e il sistema zonale.

-Metodi di archiviazione professionale.

-Prevelatura in stampa.

-Bracketing in ripresa.

-Diverse tipologie di sviluppo per le pellicole.

-Panorama delle pellicole professionali odierne.

-Sollevamento manuale specchio e uso del cavalletto e del cavo flessibile.

- Uso della sbianca locale in stampa.

-La carta baritata. Caratteristiche e uso.

-Le macchine per medio formato.

-Le diapositive.

-Mascherature e bruciature con contrasti diversi.

-Uso del polarizzatore.

.Fotoritocco analogico e spuntinatura.

-Parti dell’ingranditore e diverse tipologie di macchine da stampa.

DOVE SIAMO

IL MUSEO COME LIBRO DI TESTO

chimera3

 

 logo repubblica italiana Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca 

Liceo Classico Statale Michelangiolo
Via della Colonna 9/11  - 50121 Firenze - Tel. 055.24.78.151

MAIL: FIPC04000N@pec.istruzione.it   FIPC04000N@istruzione.it